STAGE di DANZA INDIANA stile Bharata Natyam

12/01/2007

L'Associazione MamiWata presenta " STAGE di DANZA INDIANA stile Bharata Natyam
con MONICA GALLARATE

"Dove va la mano, là va lo sguardo,
dove va lo sguardo. là va il pensiero,
dove va il pensiero, là va il sentimento
dove c’è il sentimento, la c’è il Rasa, il Sapore
"

Lo stage prevede sei ore di studio introduttivo alle diverse componenti della danza indiana:
- IL RITMO - I piedi - I piedi nudi percuotono il suolo in una grande varietà di ritmi, e rappresentano perciò anche lo strumento principale della danza indiana, diciamo le sue “percussioni”!

- LA FORMA - Il corpo - Il corpo intero deve essere plasmato per assumere precise pose statuarie che fluiscono una nell’altra creando così la danza: ghirlanda di movimenti ritmici.

- IL GESTO - Le mani - Le Mudra, posizioni delle mani, sono fondamentali nell’estetica della danza indiana, e vengono utilizzate per dare forza espressiva o semplice bellezza decoratici al movimento delle braccia.

- IL SENTIMENTO - Il volto, lo sguardo - Nelle danze espressive, ispirate ai racconti mitologici o ai versi dei poeti mistici indiani, viene data molto importanza alla manifestazione dei Nava Rasa, i sentimenti, attraverso l’uso del volto e degli occhi.

Sono consigliati pantaloni comodi. Lo stage è aperto a tutti, principianti e non, anche a uomini e bambini.

costo stage: 60 euro

sabato 3 febbraio, alle ore 20.30
Spettacolo di danza indiana, stile Bharata Natyam, e racconti..
"DANZANDO AI TUOI PIEDI DI LOTO"
alla danza: Monica Gallarate, Lucrezia Maniscotti, Haru Kugo
contributo associativo per l'ingresso: 10 euro (sconto 20% per gli allievi dello stage)

BHARATA NATYAM - La danza sacra indiana

Bharata Natyam è la danza classica rituale del sud dell’India, originariamente eseguita dalle Devadasi (danzatrici dedicate al tempio) per celebrare la Divinità e nonostante sia diventata una forma classica, mantiene tuttora i suoi contenuti originari. La concezione scenica indiana si avvale della danza e del teatro come mezzi di espressione per rappresentare l’immaginario collettivo, raccontando storie mitologiche, poetiche, epiche.

Esistono due aspetti diversi della danza:

- Nritta – la forma di pura danza, da contemplare per la bellezza delle linee e dei movimenti e per la varietà dei ritmi.

- Nritya – la danza espressiva, che attraverso il volto e l’uso delle mani (mudra) rappresenta sia il visibile (un albero, un pavone, la luna) che l’invisibile (sentimenti, pensieri, emozioni).

MONICA GALLARATE

Insegnante e danzatrice di danza classica indiana “Bharata Natyam”. Dal 1980 in India inizia ad interessarsi al teatro-danza indiano “Kathakali” con il Maestro Kalamandalam K.M. John. Nel 1985 comincia lo studio della danza classica stile Bharata Natyam a Milano con Maresa Moglia. Approfondisce i suoi studi con la direttrice dell’Accademia “Kalakshetra” di Chennai Krishnaveni Lakshmanan, con la Maestra Savitri Nair, con il Prof. Chandrashekar C.V. e con la danzatrice Yamini Krishnamurti. Parallelamente si dedica alla Mohiniattam, la danza femminile del Kerala con la danzatrice Mary John Kalamandalam ed esplora altre discipline indiane quali la danza tribale Chhau e l’arte marziale Kalaripayattu. Nella sua ricerca sulla danza incontra anche la danza femminile di Bali a Ubud, e quella maschile (Baris) a Pordenone, frequentando il laboratorio tenuto da Cristina Wistari presso la Scuola Sperimentale dell’Attore.

Nel corso degli anni la “danzattrice” Monica Gallarate ha creato un proprio modo di presentare gli spettacoli di Bharata Natyam, elaborando attraverso la gestualità indiana e il linguaggio poetico italiano, dei racconti sulle divinità e le storie mitologiche rappresentate poi nella danza, per creare l’esperienza comune fra attore e spettatore, propria della concezione teatrale indiana. Ha realizzato diversi spettacoli tra cui “AVATARA, la discesa necessaria” con la compagnia di danza Lasya, il ciclo “SCINTILLE”, incontri monografici sugli dèi, “NAMASKAR, omaggio al dio bambino” che presenta tuttora nelle scuole e nelle biblioteche, e il ciclo “ VIAGGI NEL TEMPIO” con l’attrice Lucrezia Maniscotti (duo Ågama).

Associazione MamiWata - Via Savona 134, Milano

info:
www.mamiwata.it.

© Scuolainteriore.it :: La Via delle Arti Marziali.
 
Stampa :: Torna alla Home