Home Page / Arti marziali / Rubriche / Contatti

La Total Fighting School al Calcio Show 2006. Resoconto

Inserito il: 21-07-2006
Stampa:
La sera di Martedì 13 Giugno 2006, presso il campo sportivo di Besnate (Va) si è svolta la manifestazione “Calcio Show 2006”.
Bella serata, serena e calda, con un sacco di gente presente, spalti pieni e tavoli affollati di gente che cenava o beveva qualcosa in compagnia. Qualche zanzara di troppo…

La manifestazione vera e propria è iniziata alle 21.30 circa con la presentazione ufficiale del “Calcio Show 2006” e la comunicazione che l’incasso della serata sarebbe stato devoluto alle associazioni sportive varesine A.S. Skorpions e Handicap Sport, formate da atleti disabili, affetti da distrofia muscolare e handicap motori, ed all’associazione “Casa di Luca” di Rodero (Co), che si occupa di bimbi con gravi difficoltà.

Si è partiti disputando il triangolare di calcio tra squadre composte da campioni ed ex campioni dello sport, personaggi dello spettacolo, atleti, dirigenti e sportivi locali.
Tanto per elencarne qualcuno, in cartello c’erano: Max Pisu di Zelig, Fargetta e Molella di Radio Deejay, Scarnecchia, Rampulla, Pellegrini, Ricci, Monelli, Francini, Melosi, Serradura, Bernardi, Tofoli, Bonifante, Papi, Pittis, Vescovi, De Pol, Farabello, Bulgheroni, Messina, Galli, Malfatti, Farè, Orrigoni, Messi, Amoroso…

Qualcuno di loro si è rivelato un po’ in difficoltà, in debito d’ossigeno e di forze… qualcun altro si è invece dimostrato veramente bravo, ma una cosa è certa: tutti si sono impegnati al massimo e tutti si sono divertiti e hanno fatto divertire il pubblico.

Durante le brevi pause di intervallo tra una partita e l’altra, il pubblico ha potuto ascoltare ed apprezzare le note dell’ottima Banda di Legnano (Mi).

Una volta terminato il triangolare di calcio, sul ring allestito a bordo campo solo saliti gli atleti della “Total Fighting School”, Scuola di Jeet kune do / Difesa Personale di Varese, i quali hanno mostrato alcune tecniche di autodifesa (real self defense – street fighting) a mani nude contro pugni, calci e tentativi di presa, che hanno suscitato particolare interesse da parte del numeroso pubblico presente.

A bordo ring, si sono in seguito esibiti i Campioni del Mondo in carica di “pizza acrobatica”, ovvero il Gruppo Pizzaioli Italiani, che hanno stupito il pubblico con il loro difficile e divertente show.

Al termine sono saliti sul ring i bambini della Scuola di Kickboxing “Amoroso School” di Brebbia (Va) che hanno dato dimostrazione, mettendocela tutta, di essere sulla buona strada per diventare dei futuri campioncini.

Finite le dimostrazioni, sono iniziati gli incontri per i due titoli in palio: un Titolo Italiano femminile di Full Contact e un Titolo Italiano maschile di Kickboxing.

Il primo incontro ha visto fronteggiarsi l’atleta Marika Tibiletti della “Amoroso School” e Sidrelli Annalisa della “University of Fighting” di Milano.
Dopo una fase iniziale di studio, sembrava che l’atleta varesina stesse imponendo la sua maggior esperienza nei confronti dell’atleta milanese, la quale è stata poi molto brava a ribaltare la situazione a suo favore, applicando una costante pressione nei confronti della Tibiletti, fino a costringerla all’abbandono, conquistando così, con merito, il Titolo.

Il secondo incontro ha visto di fronte Ivan Baroni (Amoroso School) e De Rossi Alberto (University of Fighting).
Incontro molto equilibrato e molto combattuto. In alcune fasi sembrava prevalere un atleta e subito dopo sembrava che la situazione si ribaltasse totalmente. I due kickboxer non si sono certo risparmiati, hanno dato tutto e alla fine l’arbitro ha dichiarato una situazione di parità tra i due.
Essendo però vacante il Titolo da assegnare, l’arbitro ha dovuto effettuare comunque una scelta, quindi, tenendo conto della leggera prevalenza di Baroni nella qualità tecnica dei colpi portati, ha assegnato allo stesso il Titolo Italiano in palio.

La serata è poi proseguita con una seconda breve dimostrazione degli atleti della Total Fighting School di Varese, i quali hanno mostrato questa volta le ottime tecniche di difesa nel combattimento “bastone vs bastone” derivate principalmente da arti marziali filippine quali Kali – Eskrima - Arnis.

Infine vi è stata la consegna da parte del maestro Angelo Amoroso di una medaglia ricordo al Capo Istruttore della Total Fighting School, Fabio Ganna, quale ringraziamento per la partecipazione alla manifestazione e di una medaglia agli “atleti in erba” del Trofeo Topolino, i piccoli futuri campioni della Amoroso School di Trebbia (Va).

A tutti, arrivederci all’anno prossimo …al “Calcio Show 2007”!
Indice Appuntamenti


Scrivi a Scuolainteriore.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI A SCUOLAINTERIORE.IT - Informativa sull'utilizzo dei cookie